Torna a Palermo, il Teatro del Fuoco, alla sua XI edizione.

Nato a Stromboli nel 2008, è considerato ancora uno dei festival più prestigiosi, l’unico che coniuga il teatro-danza e il fuoco.

Il Teatro del Fuoco è un evento di grande richiamo turistico per la Regione Sicilia ed è stato anche insignito di una medaglia dal Presidente della Repubblica perché portatore di valori culturali di alto profilo.

Quest’anno il Festival si svolge tra Palermo e Gibellina e come ogni anno sarà luogo di performer, installazioni, mostre, spettacoli acrobatici, show di cucina e tanto altro, per un totale coinvolgimento degli ospiti che accoreranno.

La serata inaugurale si svolgerà il 31 agosto presso il complesso dello Spasimo di Palermo, con l’esibizione degli artisti dell’International Firedancing Festival sulle note della musica suggestiva degli Agricantus: un concerto live abbinato alla danza del fuoco, per iniziare ai misteri di quest’ultimo, in uno scenario che è pura magia.

Si prosegue il primo agosto, con replica il 2 agosto, a villa Filippina, a Palermo, nell’arena-teatro, con lo spettacolo “Future”, incentrato sui bambini e sull’impegno sociale: il ricavato sarà devoluto ai piccoli pazienti del reparto di Oncoematologia pediatrica del Civico di Palermo.

Quest’anno la novità è la creazione dei tour “I Misteri del Fuoco”, narrazione storica di fatti e personaggi che hanno animato Palermo nel corso della storia.

Si conclude il 5 agosto a Gibellina, a 50 anni dal terremoto, nella scenografia unica del Baglio di Stefano. Qui, i performer del Teatro del Fuoco porteranno in scena lo spettacolo “Future” sulla “Montagna di Sale”, installazione di Mimmo Paladino, in pietrisco e vetroresina, dentro la quale saranno incastonati cavalli di legno bruciati. Uno show che promette molte sorprese, tra personaggi bizzarri e scenografie fantasiose, che catapulteranno gli spettatori in un mondo fantastico.

Il Teatro del Fuoco è nato come una e ogni anno la sfida si rinnova per creare un evento spettacolare da una sapiente miscela di ingredienti: palcoscenici naturali fra i più belli del mondo, artisti pieni di talento, e il fuoco con la sua straordinaria forza evocativa” afferma la direttrice artistica Amelia Bucalo Triglia.

Il Teatro del Fuoco è anche itinerario gastronomico grazie all’offerta di numerose specialità della tradizione locale che gli ospiti potranno degustare dal 21 luglio al 21 settembre 2018.

Dal 7 luglio al 7 settembre invece, il Teatro del Fuoco diventa immagine, grazie alla mostra fotografica “Interpretazioni del Fuoco”, esposta presso le Librerie del Cassaro Alto, la sede dell’Associazione Elementi a Palermo e nei locali del Berlingeri Resort di Campobello di Mazara, a Trapani: una mostra incentrata sulla potenza immaginifica del fuoco.

I biglietti per gli spettacoli dello Spasimo e villa Filippina sono in vendita su Circuito Box Office, in via Cavour 135, nella libreria Feltrinelli.

I biglietti dello spettacolo a Gibellina si acquistano presso la Fondazione Orestiadi, su Circuito Box Office, nei punti vendita di Palermo e presso la libreria del Corso Vittorio Emanuele 61 a Trapani.