Verreum, giovane marchio praghese di design, già nel nome rivela la propria identità: “verre” in francese vuol dire “vetro” e “um” in ceco significa “artigianato”. La missione di Verreum è dunque quella di rilanciare, a livello internazionale, la grande tradizione artigianale ceca della lavorazione del vetro, contaminandola con un linguaggio totalmente contemporaneo.

Verreum produce complementi d’arredo e oggetti decorativi quali lampade, piccoli mobili, bocce, vasi e lo fa valorizzando tecniche di lavorazione all’avanguardia e di grande impatto visivo, come quella del vetro argentato.

Passione, eclettismo, amore per la tradizione e al contempo voglia di oltrepassare i confini di quest’ultima, per creare oggetti che siano emblema di modernità ed essenzialità, nelle loro linee morbide.

Ecco allora la collezione Drops del designer Arik Levy, vasi arrotondanti per orchidee e cactus, in vetro soffiato argentato e anche con finiture in bronzo, che richiamano alla mente la sinuosità delle gocce di mercurio fuoriuscite da un termometro rotto: una “liquidità” che suggerisce freschezza e fascino al contempo.

I vetri e i vasi Reverso di Sacha Walckhoff sono, come dice il nome stesso, reversibili, cioè utilizzabili anche capovolti.

Se il bicchiere a palloncino è per acqua e vino, quando lo si gira ci si trova dinanzi una tazza argentata nella quale sorseggiare il caffè. Un progetto unico e giocoso, per un doppio uso che incanta ed è capace di ottimizzare i tempi a tavola.

Come non parlare dello sgabello Chubby di Alain Gilles, un complemento d’arredo in vetro dal mood confortevole e dalle magnifiche curve. Chubby possiede la forma iconica dello sgabello per mungere le mucche e commina il vetro soffiato a bocca della base con il tessuto della seduta, per regalare una sensazione di assoluta sorpresa.

Meravigliosa la lampada Counterbalance di Dan Yeet, con la quale il designer vuole rendere omaggio, attraverso la caratteristica forma, al cannello che i maestri soffiatori del vetro utilizzano nelle loro botteghe. Ecco, dunque, un lungo tubo di vetro con sopra una bolla la quale contiene la sorgente luminosa, collocata sopra un supporto di marmo nero: eleganza allo stato puro.


Alessia Rocco

Mi presento: sono Alessia, napoletana d’origine, romana d’adozione. Scrivere è la mia passione e il mio lavoro. Mi piacciono le menti aperte, viaggiare, mangiare e adoro godermi la mia casa, tra i libri (sono una lettrice onnivora) e i giocattoli della mia bimba.