Il 2016 è un anno di cambiamenti nel mondo dei tessuti d’arredo.

 

Dopo tanti anni di minimalismo spinto, si ha un vero e proprio ritorno al passato, alle cromie, spesso rivisitate in chiave contemporanea.

C’è difatti un ritorno agli anni ’80, alle stoffe e carte murali, ai tessuti di qualità che si esprimono in tutta la loro matericità, dal cotone grezzo alla seta cruda, che riescono a dare presenza, ad esempio, ad un accessorio dell’arredamento come la tenda.

Nell’ispirazione vintage, ritroviamo tessuti dalle fantasie geometriche che però lasciano la bicromia bianco-nero per lasciare il posto alle tonalità calde come l’arancione, il giallo, il verde (grande colore di questa annata), il marsala.

In alcune ambientazioni il giallo e il grigio che hanno dominato quest’anno 2015 continuano a permanere arricchiti da nuovi elementi in ferro, ottone o rame.

L’attenzione verso l’ambiente e l’ecosostenibilità del sistema diventano sempre più attive e riconoscibili anche attraverso la scelta di alcuni colori: dal giallo al verde, dal marrone al crema, passando per il grigio e il marsala. Nei tessuti le fibre naturali, spesso con superfici grezze e ruvide, riescono ad esprimere anche tattilmente questa vicinanza alla natura.

Infine, c’è un grande ritorno alle fantasie floreali, interpretate in formati completamente diversi dal passato e con colori spesso tenui.

Tanti stimoli in più per reinterpretare la vostra casa utilizzando una veste ancora più attuale.

 

HexastripeSofaLR Canape-Boussac-chez-Pierre-Frey_carrousel_gallery_xl L-appartement-Pierre-Frey-001 Jim-Thompson-fabrics-399x600

ec03784549a92ba8ec26cbea43d546ae Blogpost24 Manila-WP-Main Papel-Parede-Elitis-ref-Kandy_5