Sienna Miller, le gemelle Olsen, Kate Moss e un centinaio di vip, tra modelle, blogger ed ex fiamme di rockstar hanno lanciato la moda boho-chic che ha invaso il pianeta di frange, borse e sandali in pelle o camoscio. Tutto – neanche a dirlo – rigorosamente ecologico.  Non si tratta di un mero revival anni ’70 ma di un vero mix in stile hippy, gipsy e bohémien che richiede gusto e grande cura per i dettagli.

Tra i must have dell’outfit boho-chic troviamo maxi dress e kimono svolazzanti, fascette hippie-chic per capelli, shorts ricamati, cappelli in stile panama, zoccoli, sandali, gilet e borse -a tracolla, a secchiello, a mezzaluna – con le frange, top in pizzo o in san gallo e tante, tantissime collane.

3 mosse per un look boho-chic perfetto

  • make up leggero
  • capelli sciolti e ribelli
  • capi vintage
  • frange

A dispetto della naturalezza dietro cui si cela il look trasandato gipsy/bohémien, ogni outfit deve essere perfettamente curato. Pena, l’esclusione dal californiano Coachella Festival!

Oltre alle boutique delle grandi firme, lo stile boho-chic richiede capi vintage, vissuti. Non disdegnate, dunque, gli armadi delle mamme: apriteli e date sfogo a quei capi che chiedono solo di tornare alla ribalta.

Da Boho a Bobo

Non tutti sanno che la nuova tendenza è dire Bobo-Chic!

Pare, infatti, che il giornalista americano David Brooks abbia coniato questa nuova definizione dalla crasi Bourgeois Bohémien riferendosi a quella – ristretta- cerchia di fashion addicted che non badano a spese per manifestare i propri principi di vita tramite l’abbigliamento. Valori in piena regola hippy.

Uno stile di vita adatto, insomma, a chi la rivoluzione la inizia dalla moda.

Boho chic Boho chic Boho chic Boho chic Boho chic