Maestro del movimento, dalla tecnica pittorica che mixa mirabilmente sogno e realtà, teatralità e contemporaneità, Nicola Pucci, palermitano di nascita, è pittore evocativo e fuori dagli schemi.

I suoi quadri sono istantanee di attimi catturati nel loro divenire, in cui le ombre e le luci si rincorrono in un gioco inquietante e materico, quasi impressionista, dove nulla è scontato, men che meno i contesti in cui i suoi personaggi agiscono.

66Nicola Pucci nicola-pucci Scatto - olio su tela - 110x100 cm. - 2017 S Nicola Pucci (34)

Dal “Tuffo sul divano”, in cui una ginnasta compie le sue evoluzioni all’interno di un salotto, a “Uomo seduto su scala”, in cui un uomo siede sopra gradini sospesi su di un mare in burrasca: tutte le tele di Pucci plasmano una poesia che racconta se stessa attraverso immagini imbevute di surrealismo, dotate di uno scatto vitale intrinseco capace di suggerire emozioni fulminee, che lasciano senza fiato.

Una mano magistrale, la sua, abile nel creare incontri improbabili in scenari dal sapore domestico, ritraendo realtà dal forte pathos emotivo.

2014_72702_280808 4 CE03980040_0 Nicola Pucci Salto sul tram - olio su tela - 160x200 cm. - 2016

Il mondo dell’arte si accorge di Nicola Pucci molto presto e le grandi personalità non tardano a dimostrargli l’apprezzamento che merita: tra tutti Larry Gagosian, il celebre gallerista americano.

Le tele di Nicola Pucci offrono una visone personalissima della condizione umana, analizzata attraverso la lente dell’ironia, mai scevra dalla ricerca psichica, sempre in bilico tra dimensione onirica e introspezione allo stato puro.