Almeno una volta nella vita, ognuna di noi ha preso la decisione di farsi la frangia; nelle prime quarantotto ore va tutto per il meglio, poi iniziano a subentrare i problemi: si increspa, si assottiglia, si divide.

La frangia non è solo un “hairstyle”, ma un vero e proprio “lavoro” in quanto richiede tempo, cura, ma soprattutto, pazienza!

Proprio per questo, abbiamo deciso di dedicare un articolo ai problemi e alle soluzioni del must-have 2015/16 in fatto di capelli. La prima accortezza sta nell’asciugatura che deve essere necessariamente effettuata utilizzando un pettine a denti stretti posizionando il phon a bassa velocità’ e pettinandola accuratamente dall’attaccatura verso il basso sino a completa asciugatura.

La frangia cresce troppo velocemente.

Questo è uno dei problemi più frequenti. Non tutte hanno il tempo, o la possibilità, di poter andare ogni due settimane dal parrucchiere, per cui, provate a fare da sole; comprate le forbici professionali e date alla vostra frangia il taglio che preferite.

La frangia si increspa.

Dovete comprare degli oli e applicarli su tutta la lunghezza della frangia, se invece l’effetto “crespo” dipende dall’umidità, utilizzate dei prodotti per lo styling anti-elettricità.

La frangia si sporca prima del resto dei capelli.

Questo è assolutamente normale, la frangia infatti, sta a stretto contatto con la pelle e il trucco, che tendono a “sporcarla”.

La soluzione migliore,che personalmente consiglio,è quella di lavare ogni giorno la frangia, senza necessariamente fare lo shampoo su tutta la testa, ma, potete anche comprare uno shampoo a secco da applicare solo sulla parte interessata.

Con il vento si scombina e perde forma.

Purtroppo per questo non possiamo fare molto, né tantomeno possiamo camminare tenendoci la frangia con le mani per non farla scombinare. L’unica soluzione è la lacca, da applicare dopo aver fatto la piega.

Naturalmente, nelle vostre borse la spazzola o un pettine sono indispensabili, in tutti i casi!