Come definire i lineamenti del viso con il contouring.

Letteralmente il termine contouring significa contornare, profilare: regola base di questa tecnica è che i colori chiari mettono in evidenza,quelli scuri rimpiccioliscono, minimizzano, pertanto attraverso un gioco di chiaroscuri si mettono in luce i punti di forza e in ombra quelli deboli dando tridimensionalita al volto.

Il contouring si può effettuare sia con prodotti in polvere che cremosi: il mio consiglio é quello di usare le polveri se si è principiante in quanto più facili da sfumare e correggere mentre per le più esperte via libera ai prodotti in crema.

contouring

Iniziare dalla base classica con il fondotinta della propria tonalità fissandolo con una polvere di riso e procedere quindi con il contouring: Illuminare le zone da valorizzare con un prodotto illuminante (in polvere o in crema a voi la scelta) opaco non perlato cioè ponte del naso,fronte,mento,arco di cupido. Quindi scurire i punti strategici da mettere in ombra con un prodotto (in polvere o in crema) di uno  o due toni più scuro dell’ incarnate, partendo dall’ attaccatura dei capelli, zigomi, lati e punta del naso (se lungo) contorno della mandibola. Sfumare quindi con un apposito spazzolino da contouring entrambi i prodotti passandolo prima sulla parte chiara verso quella scura e viceversa in modo da ottenere un colorito uniforme naturale senza stacchi tra i due colori.
Dosando bene luci ed ombre potrete così ottenere l’effetto di un viso più allungato se il vostro viso é tondeggiante oppure di un viso più corto se la vostra forma tende all’ovale.
A questo punto il vostro trucco può essere completato con un tocco di blush sulle guance color pesca o rosato per dare freschezza al viso.

strobing

Alternativa al contouring è lo “Strobing” che letteralmente significa effetto stroboscopico con obbiettivo quasi opposto al contouring, adatto a chi ha una pelle chiara e ama l’effetto nude,in quanto non nasconde i difetti ma valorizza alcuni tratti del viso con l’utilizzo di un prodotto illuminante.Per fare lo Strobing è  necessario utilizzare dopo la base classica con il fondotinta che uniforma l’incarnato un illuminante applicato su alcune parti del volto (centro della fronte, mento, tempie, arco di cupido, zigomi, punta del naso, condotto lacrimale, parte alta delle palpebre) senza però insistere sui punti deboli che altrimenti si metterebbero in risalto e sfumarlo. Fissare il tutto con una polvere di riso trasparente.

sun-stripping

Infine novità dell’estate 2016 è il Sun Stripping che letteralmente significa striscia di sole: è un metodo semplice e veloce per usare il bronzer con un effetto  naturale in stile “rientro da vacanza al mare o in montagna”.
Per fare il Sun stripping basta utilizzare una base classica con un fondotinta del vostro colore o di un tono più scuro fissarla e successivamente applicare con un pennello smussato il bronzer sulle guance fino agli zigomi passandolo sul naso seguendo quasi la forma di una mascherina. Sfumare a questo punto il bronzer con un pennello morbido per eliminare i contorni ed ottenere un effetto abbronzatura molto naturale.