Chi l’ha detto che una scarpa bella e con il tacco alto debba essere per forza scomoda?

Acquazzurra, il brand di calzature creato a Firenze, nel 2011, da Edgardo Osorio, già collaboratore di Salvatore Ferragamo e Roberto Cavalli, sfata questa credenza e propone scarpe splendide ed estremamente comode!

I piccoli capolavori di Edgardo Osorio celebrano la perfetta intesa tra design moderno ed elegante manifattura artigianale, per una donna che pretende fascino e agio al contempo.

La vera fonte di ispirazione di questo giovane designer è l’universo femminile.

Osorio osserva le donne e ne traduce lo spirito libero, poliedrico, con calzature che le accompagnino nella moltitudine di impegni delle loro frenetiche settimane.

Un esempio su tutte è la “Sexy Thing”, la cosiddette scarpa “fashion week” come la definiscono le ragazze, perché la si può indossare tutto il giorno senza patire.

Una scarpa, quella Acquazzurra, che vede uno studio preciso sull’anatomia del piede affinché il peso del corpo sia distribuito uniformemente e assicuri il massimo del comfort.

Acquazzurra ha conquistato tutte le donne del mondo, dalle celebrità alla studentesse, perché ciascuna di loro ama ancora di più la bellezza quando questa diventa facile da portare.

Le collezioni vantano dei veri e propri pezzi cult che hanno fatto volare il marchio verso l’Olimpo del fashion system, come ad esempio la scarpa “The Queen”, una meraviglia in nastri seta e micro specchi che ha richiesto ben 30 ore di lavorazione, effettuate interamente a mano, segni particolari: bellissima!

E poi sandali, pumps vertiginose, le “Dolce vita” con i lacci, le “Monaco” con i pompon e le nuove “Christy”: le scarpe Acquazzurra sono così belle e comode che ci si può anche ballare… tutta la notte!


Alessia Rocco

Mi presento: sono Alessia, napoletana d’origine, romana d’adozione. Scrivere è la mia passione e il mio lavoro. Mi piacciono le menti aperte, viaggiare, mangiare e adoro godermi la mia casa, tra i libri (sono una lettrice onnivora) e i giocattoli della mia bimba.